Tagliatelle alla spirulina, con carote, zucchine e piselli
25 marzo 2018
 

Farinata con spirulina e tarassaco

E cco una variante alla classica farinata di ceci, con due ingredienti speciali, la spirulina e il tarassaco.

Ma cos’è la farinata?

E’ una specialità ligure a base di farina di ceci, acqua, olio extravergine di oliva e sale, diffusa ormai in tutta Italia con varianti e nomi diversi. La tradizione la vorrebbe cotta in un'apposita teglia di rame stagnato, detta “testo”, ma si può ugualmente preparare un'ottima farinata usando la leccarda del forno o una normale teglia.

Ingrediente insolito, saporito e versatile, è invece il tarassaco, noto anche come “dente di leone” o “soffione”, pianta nota fin dai tempi più antichi per le sue proprietà e benefici e che si presta a numerose ricette sfiziose e originali.

Il nome ufficiale deriva dal greco: “tarkè”, che significa “scompiglio”, e “àkos”, che vuol dire “rimedio”. Dunque, è sempre stata considerata una pianta in grado di ristabilire ordine nell’organismo. Ha un’alta concentrazione di vitamina C, ma anche una buona presenza di ferro e potassio (come la spirulina). Nelle sue foglie e radici si trovano anche le vitamine A, B e D, di cui anche la spirulina è ricchissima. Inoltre, contribuisce a depurare il sangue, riattivare il metabolismo e regolare le funzioni di reni e fegato, espellendo il colesterolo in eccesso, tutte proprietà caratteristiche anche della spirulina. Senza dimenticare le sue proprietà digestive, antinfiammatorie e depurative.

Con il suo sapore lievemente speziato, il tarassaco viene utilizzato in molte preparazioni.

La cosa bella è che possiamo raccogliere le foglie o i fiori del tarassaco durante le nostre prime passeggiate primaverili e, dunque, prima che la stagione del tarassaco finisca abbiamo deciso di farvi provare questa gustosa ricetta.

Tempo di preparazione: 30 minuti. Tempo di cottura: 30 minuti.

Ingredienti

900 ml di acqua, 300 gr di farina di ceci, 5 gr di Spirulina Bertolini Farm, 300 gr di foglioline di tarassaco, olio extravergine di oliva q.b., sale fino q.b. e pepe q.b..

 

Preparazione

Mettete in una ciotola la Spirulina e poche gocce d'acqua tiepida, mescolate per bene e aggiungete altre gocce d’acqua fino a far sciogliere completamente la Spirulina ed ottenere una sorta di marmellata di colore verde.

Ponete in una terrina la farina di ceci e create la classica forma a fontana; versate al centro, un po’ alla volta, l'acqua a temperatura ambiente. Mescolate il tutto per bene, aiutandovi con una frusta, facendo attenzione a non formare grumi, fino ad ottenere un composto liquido e omogeneo.

Aggiungete al composto sale, pepe e la spirulina sciolta e amalgamate il tutto. Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare il composto per almeno 30 minuti.

 

Intanto lavate e lessate in acqua bollente salata le foglioline di tarassaco e accendete il forno a 250 °C in modalità ventilata (occorre infatti creare delle condizioni il più possibile simili a quelle del forno a legna).

Quando il forno sarà in temperatura, versate dell'olio d’oliva nella teglia e fate roteare quest'ultima in modo che sia unta uniformemente sul fondo e sui lati.

Versate la pastella, per uno spessore massimo di 5 mm. Mescolare con un cucchiaio di legno in modo che l'olio emerga in superficie formando chiazze regolari.

A questo punto tagliuzzate le foglie di tarassaco precedentemente lessate e distribuitele sulla superficie della pastella.

 

Infornate a 200 °C per circa 30 minuti o comunque finché in superficie non si sia formata una crosticina croccante e i bordi non abbiano cominciato a ritirarsi dai lati della teglia.

Sfornate e fate raffreddare.

Tagliate e servite a spicchi.

Buon appetito!

Continuando la navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi